Cremazione Forno Crematorio Palermo

| Posted by | Categorie: Cremazione Salma

Cremazione Forno Crematorio Palermo Autorizzazione alla cremazione salma presso la struttura all’interno del Cimitero di S.M. dei Rotoli. Costo Cremazione Quanto costa la Cremazione 2020 a Palermo? i diritti fissi applicati dal Comune di Palermo sono di € 477,77

il nuovo forno di Cremazione a Palermo

Nuovo Forno Crematorio Palermo

La nuova Progettazione del forno crematorio Rotoli, il via con 5 anni di ritardo, dopo quello presentato dai privati in project financing a costo zero per il comune e cittadini.


Giovedì 12 Novembre 2015 La giunta Comunale di Palermo rigetta il project financing del nuovo forno crematorio di Palermo, con la motivazione: La gestione dei cimiteri e delle attività connesse con il loro funzionamento debbano essere affidati al soggetto pubblico, trattandosi di servizi primari ed essenziali per i quali devono essere garantiti la gratuità o comunque un regime tariffario assolutamente calmierato. Per questa ragione ho condiviso il rigetto del project financing rivolto a finanziare un forno crematorio ai Rotoli, il cui affidamento ai privati avrebbe sicuramente aumentato i costi a carico del cittadino!
Risposta del consorzio Sicilia Onoranze Funebri: (difatti col project financing del consorzio tutta l’opera da realizzare chiavi in mano: costruzione, 2 forni, personale, tasse, proiettato per 20 anni era 1,4 milioni di euro e per ogni cremazione davamo 150 euro di incasso al comune quindi a costo zero, con un incasso per ogni cremazione, nulla a carico per i cittadini; invece con il soggetto pubblico i costi sono raddoppiati 2,7 milioni di euro, 1 solo forno e con il mutuo ed interessi che noi cittadini a dovremmo pagare, poi ci saranno altri € ? per riparare ristrutturare quello malandato)

Progettazione del forno crematorio Rotoli, il via con 5 anni di ritardo

La Cremazione, il Forno Crematorio di Palermo

  • La conoscenza delle prescrizioni necessarie ed essenziali per le cremazioni impartite dal competente Servizio gestione Impianti Cimiteriali di Palermo che:
  • nel forno non devono essere introdotti prodotti contenenti cloro, fluoro, PVA e Teflon, metalli pesanti, prodotti ignifughi e resine metalliche;
  • la cassa deve essere di legno grezzo senza zinco e non dovrà contenere mercurio, prodotti plastici e/o sintetici con resine;
  • il legno potrà essere verniciato solo con prodotti ad acqua senza impregnanti, non deve contenere chiodi o parti metalliche, le maniglie e le decorazioni devono essere in legno, devono essere evitate
  • le imbottiture tessili di origine plastica con preferenza di tessuto di lino, ovatta, cotone;
  • le guarnizioni interne e gli indumenti delle salme devono essere composti da materie prime naturali e facilmente degradabili.
  • viene utilizzato un prodotto denominato ___________________, che abbia le sottoelencate caratteristiche:
  • sostanza biodegradabile, assorbente e deodorizzante, in grado di neutralizzare i liquidi cadaverici e che tale prodotto svolga la funzione assorbente prevista dal comma 2 dell’art. 30 del DPR 285/90 e quella modificata dall’allegato tecnico “MOD 4” della circolare del Ministero della Sanità n° 24 del 24.06.1993.
  • Inoltre dichiarano che la salma non porta con sé strumenti di rilevamento sanitario (quali pacemaker o altro) e che non indossa le scarpe.

ATTENZIONE, qualora sia accertato che le suindicate prescrizioni non siano state rispettate, anche solo in parte, il Servizio Gestione Impianti Cimiteriali sospenderà l’autorizzazione alla cremazione incamerando definitivamente le tariffe ed i diritti già riscossi senza obbligo di restituzione. Il feretro, in questo caso, sarà avviato ad altra tipologia di seppellimento in ragione della disponibilità al momento.
Da:   Servizi Cimiteriali Aurora Assistance   –   Servizi di Cremazione Nunzio Trinca

Loading…